Detrazioni per ristrutturazioni ed Ecobonus: non valgono per edifici in costruzione

Detrazioni per ristrutturazioni ed Ecobonus: non valgono per edifici in costruzione

Il chiarimento in un’ordinanza della Cassazione.

Non possono essere detratte le spese sostenute per i lavori di ristrutturazione e di risparmio energetico sull’immobile, se tali lavori sono stati effettuati sul fabbricato ancora in costruzione, risultando, dunque, come lavori di completamento e non di ristrutturazione.

Lo ha precisato la Cassazione con l’ordinanza n. 13043 del 15 maggio 2019, spiegata sull’organo di comunicazione dell’Agenzia delle Entrate Fisco Oggi.

Nel caso in questione erano state disconosciute le spese di ristrutturazione e risparmio energetico portate in detrazione dal contribuente in quanto ritenute relative a un fabbricato ancora in fase di completamento, poiché indicato in catasto con categoria F3 (ossia immobile in costruzione).

Diversamente da quanto previsto nelle istruzioni per la compilazione del modello Unico, infatti, gli interventi, al momento della richiesta dei benefici fiscali nella dichiarazione annuale, non erano stati eseguiti su unità immobiliari già esistenti, ma su porzioni di fabbricato non idonee a essere destinate ad abitazione.

Il contribuente ha impugnato la conseguente cartella di pagamento, sostenendo che l’immobile era in fase di ristrutturazione alla data in cui era stato chiesto il beneficio fiscale e che tale circostanza era suffragata dalla sussistenza di un contratto di fornitura elettrica e dalla domanda di condono edilizio, presentata dal precedente proprietario, ma la Commissione tributaria regionale ha ritenuto i documenti esibiti non idonei a superare le conclusioni che avevano portato all’impugnazione.

Anche in Cassazione il ricorso del contribuente non ha avuto sorte migliore. I giudici di legittimità hanno confermato che la locuzione “ristrutturazione edilizia” esprime letteralmente il recupero di costruzioni già esistenti, non potendosi estendere alla diversa ipotesi di immobile in costruzione e non ancora completato alla data di richiesta delle agevolazioni fiscali.

Fonte: Qualenergia >> http://bit.ly/2SkP6Wp

Condividi su:

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *