Si consolida il fotovoltaico, +12% nel 2019

Si consolida il fotovoltaico, +12% nel 2019

Fotovoltaico: i dati del report Snapshot of Global PV Markets 2020, pubblicato dall’IEA. Contributo di Rse al capitolo sull’Italia.

FOTOVOLTAICO: NEL 2019 RAGGIUNTI I 627 GW

Nel 2019 la potenza fotovoltaica cumulativa installata nel mondo ha raggiunto i 627 GW, più 115 GW rispetto all’anno precedente.È questo uno dei dati preliminari contenuti nel report Snapshot of Global PV Markets 2020, pubblicato dall’International Energy Agency per fare il punto sulla potenza fotovoltaica installata a livello mondiale.

Nel 2019, il mercato fotovoltaico ha superato la soglia dei 100 GW per la terza volta consecutiva e il mercato ha avuto un incremento del 12% su base annua. Questa crescita è spiegata dal significativo aumento in tutti i continenti. In termini di nuovi impianti solari, la Cina è rimasta leader per il terzo anno consecutivo con 204,7 GW, anche se ha visto diminuire la potenza annuale installata da 43,4 GW a 30,01 GW. Lo scorso anno l’Unione europea nel suo insieme ha raggiunto il secondo posto con una nuova potenza per circa 16 GW. Spagna e Germania si piazzano tra i primi 10 Paesi. In Italia l’incremento di potenza installata è stato di circa 0,6 GW per un valore complessivo di 20,8 GW. Dopo Cina e Ue troviamo Giappone (7 GW), Vietnam (4,8 GW), Australia (3,7 GW), Ucraina (3,5 GW) e Corea (3,1 GW).

IL FOTOVOLTAICO COPRE IL 3% DELLA DOMANDA DI ELETTRICITÀ NEL MONDO

In totale, il contributo del fotovoltaico ammonta a quasi il 3% della domanda di elettricità nel mondo. Sale così il contributo alla decarbonizzazione del mix energetico, con un risparmio fino a 720 milioni di tonnellate di CO2 in base alla capacità installata alla fine del 2019, pari all’1,7% delle emissioni globali.

Rse – nell’ambito dei progetti finanziati con il fondo della Ricerca di Sistema – ha contribuito tramite Giosue Maugeri, alla pubblicazione sul capitolo Italia. Il lavoro si inserisce nel progetto “Fotovoltaico ad alta efficienza” coordinato da Salvatore Guastella, realizzato con Gse, Enea ed Elettricità Futura.

Se si analizzano i dati su base di continente, l’Asia detiene il comando con il 57% del mercato mondiale, poiché Paesi come la Corea del Sud, Taiwan e la Malesia hanno compensato il calo del mercato in Cina e India. Gli Stati uniti rimangono il più grande mercato del Nord e del Sud America, seguiti dal Brasile che ha aggiunto 2 GW e dal Messico con 1 GW.

SPAGNA E GERMANIA PRIMI PAESU IN EUROPA PER NUOVA POTENZA INSTALLATA

La Spagna è tornata a guidare l’Ue con 4,4 GW, “tallonata” dalla Germania a 3,9 GW. Seguono i Paesi Bassi che hanno aggiunto 2,4 GW di nuove apparecchiature solari e la Francia che ha aggiunto 900 MW. Il rapporto rileva un aumento di circa 600 MW per l’Italia e 544 MW per il Belgio. Al di fuori dell’Ue, ci sono stati anche sviluppi positivi, in particolare nei Paesi dell’Europa orientale. L’Ucraina ha visto la domanda crescere di 3,5 GW. L’Ungheria ha installato 900 MW. L’Europa nel suo insieme ha una quota globale di circa il 18% del nuovo solare.

Per l’Iea, il fotovoltaico ha il potenziale per diventare una delle principali fonti di energia elettrica a un ritmo estremamente rapido in diversi Paesi. La velocità del suo sviluppo deriva dalla capacità di coprire la maggior parte dei segmenti di mercato. Dai piccolissimi sistemi domestici alle centrali elettriche (oggi ben oltre 1 GWp). Il fotovoltaico segue un rapido percorso di crescita, che potrebbe essere supportato nei prossimi anni da alcuni fattori chiave: la riduzione dei prezzi delle batterie, la crescita dei veicoli elettrici e l’emergere di impianti commerciali di produzione di idrogeno verde.

Fonte articolo: www.resmagazine.it/2020/05/15/fotovoltaico-report-iea

Condividi su:
Open chat